Come si valuta la difficoltà dell’intervento di estrazione dei terzi molari?