LCAT synthesizes most of the plasma cholesteryl esters, and plays a major role in HDL metabolism. Mutations in the LCAT gene cause two syndromes, familial LCAT deficiency (FLD) and fish-eye disease (FED), both characterized by severe alterations in plasma lipoprotein profile. Renal disease is the major cause of morbidity and mortality in FLD cases, but an established therapy is not currently available. The present therapy of LCAT deficiency is mainly aimed at correcting the dyslipidemia associated with the disease and at delaying evolution of chronic nephropathy. LCAT deficiency represents a candidate disease for enzyme replacement therapy. In vitro and in vivo studies proved the efficacy of recombinant human LCAT (rhLCAT) in correcting dyslipidemia, and rhLCAT is presently under development.

L’enzima lecitina:colesterolo aciltransferasi (LCAT) è l’unico enzima nell’uomo in grado di esterificare il colesterolo nel plasma. Mutazioni a carico del gene che codifica per LCAT portano allo sviluppo di due distinte patologie: il deficit familiare di LCAT (FLD), in cui l’attività dell’enzima è totalmente assente, e il Fish-eye disease (FLD), in cui l’enzima mantiene parte della sua attività. I soggetti affetti da deficit di LCAT mostrano un profilo lipidico e lipoproteico caratteristico, con livelli di HDL-C mediamente ridotti, livelli di trigliceridi elevati e presenza in circolo di HDL piccole, discoidali e non mature chiamate preβ-HDL. Le manifestazioni cliniche del deficit di LCAT comprendono opacità corneale, che è peculiare e presente sia nei soggetti FLD che nei soggetti FED, anemia normocromica e danno renale. Il danno renale rappresenta la principale causa di morbidità e mortalità dei soggetti FLD. Attualmente non è ancora disponibile una terapia efficace per curare questa patologia e attualmente si ricorre nei casi più gravi a dialisi e trapianto renale.

Deficit di lecitina:colesterolo aciltransferasi: dalla genetica alla terapia / F. Lucca, A. Ossoli, G. Boscutti, G. Franceschini, L. Calabresi. - In: GIORNALE ITALIANO DI NEFROLOGIA. - ISSN 1724-5990. - 33:Suppl. 68(2016), pp. 93-98.

Deficit di lecitina:colesterolo aciltransferasi: dalla genetica alla terapia

A. Ossoli
Secondo
;
G. Franceschini
Penultimo
;
L. Calabresi
Ultimo
2016

Abstract

L’enzima lecitina:colesterolo aciltransferasi (LCAT) è l’unico enzima nell’uomo in grado di esterificare il colesterolo nel plasma. Mutazioni a carico del gene che codifica per LCAT portano allo sviluppo di due distinte patologie: il deficit familiare di LCAT (FLD), in cui l’attività dell’enzima è totalmente assente, e il Fish-eye disease (FLD), in cui l’enzima mantiene parte della sua attività. I soggetti affetti da deficit di LCAT mostrano un profilo lipidico e lipoproteico caratteristico, con livelli di HDL-C mediamente ridotti, livelli di trigliceridi elevati e presenza in circolo di HDL piccole, discoidali e non mature chiamate preβ-HDL. Le manifestazioni cliniche del deficit di LCAT comprendono opacità corneale, che è peculiare e presente sia nei soggetti FLD che nei soggetti FED, anemia normocromica e danno renale. Il danno renale rappresenta la principale causa di morbidità e mortalità dei soggetti FLD. Attualmente non è ancora disponibile una terapia efficace per curare questa patologia e attualmente si ricorre nei casi più gravi a dialisi e trapianto renale.
LCAT synthesizes most of the plasma cholesteryl esters, and plays a major role in HDL metabolism. Mutations in the LCAT gene cause two syndromes, familial LCAT deficiency (FLD) and fish-eye disease (FED), both characterized by severe alterations in plasma lipoprotein profile. Renal disease is the major cause of morbidity and mortality in FLD cases, but an established therapy is not currently available. The present therapy of LCAT deficiency is mainly aimed at correcting the dyslipidemia associated with the disease and at delaying evolution of chronic nephropathy. LCAT deficiency represents a candidate disease for enzyme replacement therapy. In vitro and in vivo studies proved the efficacy of recombinant human LCAT (rhLCAT) in correcting dyslipidemia, and rhLCAT is presently under development.
lipoproteine
Settore BIO/14 - Farmacologia
https://giornaleitalianodinefrologia.it/2016/11/deficit-di-lecitinacolesterolo-aciltransferasi-dalla-genetica-alla-terapia/
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
GIN_A33VS68_00246_3.pdf

accesso aperto

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 606.25 kB
Formato Adobe PDF
606.25 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/770358
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? 0
  • Scopus 4
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact