Machiavelli, la «variazione delle sette» e la critica al Cristianesimo