The essay studies the library of Ludwig Heinrich von Nicolay, a German-speaking Alsatian, who was an important intellectual at the court of St. Petersburg at the end of the 17 century, with prestigious positions with the Tsar. The library, one of the richest and best-preserved of that age (today consigned in the National Library of Finland), makes it possible to reconstruct Nicolay’s relations with the French Enlightenment, and to outline intellectual networks, book’s circulation, readings on philosophy, literature, history, art and geography in Europe in the second half of the 18th century.

Il saggio pone lo sguardo sulla biblioteca di Ludwig Heinrich von Nicolay, alsaziano di lingua tedesca, che fu un intellettuale di primo piano alla corte di San Pietroburgo alla fine del XVII secolo, con incarichi di prestigio presso lo zar. La biblioteca, una delle più ricche e delle meglio conservate del suo tempo (oggi raccolta nella Biblioteca Nazionale di Finlandia), permette di ricostruire i rapporti di Nicolay con l’Illuminismo francese, e di delineare rete intellettuali, circolazione del libro, letture di filosofia, di letteratura, di storia, di arte e di geografia nell’Europa della seconda metà del Settecento.

La biblioteca Monrepos di Ludwig Heinrich von Nicolay, intellettuale europeo del XVIII secolo / A. Cadioli. - In: TECA. - ISSN 2240-3604. - 15-16 (marzo, settembre 2019)(2019), pp. 101-114.

La biblioteca Monrepos di Ludwig Heinrich von Nicolay, intellettuale europeo del XVIII secolo

A. Cadioli
2019

Abstract

The essay studies the library of Ludwig Heinrich von Nicolay, a German-speaking Alsatian, who was an important intellectual at the court of St. Petersburg at the end of the 17 century, with prestigious positions with the Tsar. The library, one of the richest and best-preserved of that age (today consigned in the National Library of Finland), makes it possible to reconstruct Nicolay’s relations with the French Enlightenment, and to outline intellectual networks, book’s circulation, readings on philosophy, literature, history, art and geography in Europe in the second half of the 18th century.
Il saggio pone lo sguardo sulla biblioteca di Ludwig Heinrich von Nicolay, alsaziano di lingua tedesca, che fu un intellettuale di primo piano alla corte di San Pietroburgo alla fine del XVII secolo, con incarichi di prestigio presso lo zar. La biblioteca, una delle più ricche e delle meglio conservate del suo tempo (oggi raccolta nella Biblioteca Nazionale di Finlandia), permette di ricostruire i rapporti di Nicolay con l’Illuminismo francese, e di delineare rete intellettuali, circolazione del libro, letture di filosofia, di letteratura, di storia, di arte e di geografia nell’Europa della seconda metà del Settecento.
Private libraries 18th century; Biblioteche private XVIII secolo; Ludwig Heinrich von Nicolay; San Pietroburgo
Settore L-FIL-LET/11 - Letteratura Italiana Contemporanea
Settore L-FIL-LET/10 - Letteratura Italiana
Settore M-STO/08 - Archivistica, Bibliografia e Biblioteconomia
2019
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
TECA_15-16_2019_101_CADIOLI.pdf

accesso aperto

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 5.59 MB
Formato Adobe PDF
5.59 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/752934
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact