L’arbitrato come giudizio di unico grado (art. 829, comma 3)