Per una storia della comunicazione con il malato di demenza