Fra testocentrici e spettacolisti: per una storia della critica teatrale degli scrittori