“Una saggia politica criminale” : i ‘ragazzi di Salò’ nella giurisprudenza della Corte di Cassazione