Introduzione. Nel fumo di sigaretta sono presenti moltissime molecole, centinaia delle quali riconosciute cancerogene per l’uomo. Il contenuto del fumo di sigaretta elettronica è meno noto e sulla sua pericolosità per la salute umana è in corso un acceso dibattito. Molte sostanze cancerogene contenute nel fumo di tabacco, dopo assorbimento nel nostro organismo, subiscono biotrasfomazione a dare composti elettrofili che sono ritenuti responsabili della loro genotossicità/cancerogenicità. In molti casi questi intermedi reattivi vengono eliminati nelle urine come acidi mercapturici. Scopo. Scopo di questo lavoro è stato verificare se l’abitudine al fumo di tabacco e la sigaretta elettronica rappresentano sorgenti di esposizione a composti elettrofili, eliminati nell’urine come acidi mercapturici (MA). Metodo. Sono stati raccolti campioni di urina di soggetti adulti con diversa abitudine al fumo di sigaretta: 22 soggetti fumatori (FT) di sigaretta tradizionale, 7 soggetti fumatori di sigaretta elettronica (FE) e 38 soggetti non fumatori (NF). Nei campioni di urina è stata ricercata la presenza di 18 acidi mercapturici derivati dalla biotrasformazione di acroleina, acrilamide, acrilonitrile, benzene, 1,3-butadiene, crotonaldeide, N,N-dimetilformammide, etilene, ossido di etilene, cloruro di vinile, ossido di propilene, stirene, toluene nonché agenti metilanti ed etilanti. Le determinazioni sono state eseguite con un metodo basato sulla cromatografia liquida accoppiata a spettrometria di massa. Risultati. Dal confronto dei livelli di MA nei soggetti con diverse abitudini al fumo sono state evidenziate differenze significative tra fumatori e non fumatori: 11 diversi acidi mercapturici erano significativamente più alti (valore p ≤0.005) nei fumatori tradizionali rispetto ai non fumatori. I livelli mediani di MA sono risultati variare tra:

Abitudine al fumo di sigaretta e profilo di escrezione di acidi mercapturici urinari : confronto tra tabacco e sigaretta elettronica / R. Mercadante, G. Frigerio, E. Polledri, L. Campo, L. Boniardi, L. Olgiati, P. Missineo, S. Fustinoni. - In: GIORNALE ITALIANO DI MEDICINA DEL LAVORO ED ERGONOMIA. - ISSN 1592-7830. - 40:3 suppl.(2018 Sep 26), pp. 67-67. ((Intervento presentato al 81. convegno Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina del Lavoro : Dalla Prevenzione alla promozione della salute tenutosi a Bari nel 2018.

Abitudine al fumo di sigaretta e profilo di escrezione di acidi mercapturici urinari : confronto tra tabacco e sigaretta elettronica

R. Mercadante
Primo
;
G. Frigerio
Secondo
;
E. Polledri;L. Campo;L. Boniardi;S. Fustinoni
Ultimo
2018

Abstract

Introduzione. Nel fumo di sigaretta sono presenti moltissime molecole, centinaia delle quali riconosciute cancerogene per l’uomo. Il contenuto del fumo di sigaretta elettronica è meno noto e sulla sua pericolosità per la salute umana è in corso un acceso dibattito. Molte sostanze cancerogene contenute nel fumo di tabacco, dopo assorbimento nel nostro organismo, subiscono biotrasfomazione a dare composti elettrofili che sono ritenuti responsabili della loro genotossicità/cancerogenicità. In molti casi questi intermedi reattivi vengono eliminati nelle urine come acidi mercapturici. Scopo. Scopo di questo lavoro è stato verificare se l’abitudine al fumo di tabacco e la sigaretta elettronica rappresentano sorgenti di esposizione a composti elettrofili, eliminati nell’urine come acidi mercapturici (MA). Metodo. Sono stati raccolti campioni di urina di soggetti adulti con diversa abitudine al fumo di sigaretta: 22 soggetti fumatori (FT) di sigaretta tradizionale, 7 soggetti fumatori di sigaretta elettronica (FE) e 38 soggetti non fumatori (NF). Nei campioni di urina è stata ricercata la presenza di 18 acidi mercapturici derivati dalla biotrasformazione di acroleina, acrilamide, acrilonitrile, benzene, 1,3-butadiene, crotonaldeide, N,N-dimetilformammide, etilene, ossido di etilene, cloruro di vinile, ossido di propilene, stirene, toluene nonché agenti metilanti ed etilanti. Le determinazioni sono state eseguite con un metodo basato sulla cromatografia liquida accoppiata a spettrometria di massa. Risultati. Dal confronto dei livelli di MA nei soggetti con diverse abitudini al fumo sono state evidenziate differenze significative tra fumatori e non fumatori: 11 diversi acidi mercapturici erano significativamente più alti (valore p ≤0.005) nei fumatori tradizionali rispetto ai non fumatori. I livelli mediani di MA sono risultati variare tra:
Settore MED/44 - Medicina del Lavoro
Società Italiana di Medicina del Lavoro (SIML)
Università degli Studi di Bari
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Abstract_Mercadante_et_al_SIMLII2018.pdf

accesso aperto

Descrizione: Abstract
Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 83.23 kB
Formato Adobe PDF
83.23 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/702486
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact