Si di tratta uno studio preliminare nell’ambito di un progetto di ricerca criminologica avviato presso la Cattedra di Criminologia dell’Università degli Studi di Milano, Sezione di Medicina Legale e delle Assicurazioni, Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute. La criminologia si è per lo più rivolta all’individuazione e all’analisi di quelle condizioni particolari sotto le quali persone “normali” si sono trasformate in “volonterosi carnefici”. Gli studi sulla personalità autoritaria e sui rei dei crimini contro l’umanità e dei genocidi sono numerosi; più rari, invece, quelli sulla personalità altruistica di coloro che per decenni hanno taciuto il loro operato. Alla luce degli studi degli Oliner e di Bateson sull’altruismo e quelli di Katharina Rutschky e di Alice Miller sulla pedagogia, nera si vuole qui indagare quello che fa nascere il sentimento della responsabilità altruistica in alcuni, contro il nascere dell’odio e del disprezzo o dell’indifferenza in altri. Verranno analizzati, dunque, i tratti di personalità, i meccanismi psicologici, le motivazioni, i fattori sociali e ambientali che stanno alla base delle azioni di aiuto.

I giusti e gli ingiusti : perché qualcuno diventa altruista e responsabile? : quali sono le motivazioni di chi presta aiuto? / I. Merzagora, E. Beringheli, I. Barbieri, P. Caruso, G. Travaini, E. Finzi. ((Intervento presentato al 33. convegno Congresso Nazionale della Società Italiana di Criminologia “Dal rischio al crimine” tenutosi a Modena nel 2019.

I giusti e gli ingiusti : perché qualcuno diventa altruista e responsabile? : quali sono le motivazioni di chi presta aiuto?

I. Merzagora;P. Caruso;G. Travaini;
2019-10-25

Abstract

Si di tratta uno studio preliminare nell’ambito di un progetto di ricerca criminologica avviato presso la Cattedra di Criminologia dell’Università degli Studi di Milano, Sezione di Medicina Legale e delle Assicurazioni, Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute. La criminologia si è per lo più rivolta all’individuazione e all’analisi di quelle condizioni particolari sotto le quali persone “normali” si sono trasformate in “volonterosi carnefici”. Gli studi sulla personalità autoritaria e sui rei dei crimini contro l’umanità e dei genocidi sono numerosi; più rari, invece, quelli sulla personalità altruistica di coloro che per decenni hanno taciuto il loro operato. Alla luce degli studi degli Oliner e di Bateson sull’altruismo e quelli di Katharina Rutschky e di Alice Miller sulla pedagogia, nera si vuole qui indagare quello che fa nascere il sentimento della responsabilità altruistica in alcuni, contro il nascere dell’odio e del disprezzo o dell’indifferenza in altri. Verranno analizzati, dunque, i tratti di personalità, i meccanismi psicologici, le motivazioni, i fattori sociali e ambientali che stanno alla base delle azioni di aiuto.
altruismo; empatia; responsabilità
Settore MED/43 - Medicina Legale
I giusti e gli ingiusti : perché qualcuno diventa altruista e responsabile? : quali sono le motivazioni di chi presta aiuto? / I. Merzagora, E. Beringheli, I. Barbieri, P. Caruso, G. Travaini, E. Finzi. ((Intervento presentato al 33. convegno Congresso Nazionale della Società Italiana di Criminologia “Dal rischio al crimine” tenutosi a Modena nel 2019.
Conference Object
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/685857
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact