Il regime della doppia pregiudizialità alla luce della sentenza n. 20 del 2019 della Corte costituzionale