Traumi storici, trappole statuali e singhiozzi imperiali nel processo d’integrazione europea