Immagine e immaginazione: una lettura della 'Vita nova' di Dante