Fra erudizione e tradizione letteraria: nota a Ovidio, fasti 5, 646