Permanenze e variazioni: da "Frate Sole" di Ugo Falena a "Frate Francesco" di Giulio Antamoro