I meccanismi di selezione dei giudici costituzionali sono finalizzati ad assicurare l’indipendenza dell’organo di giustizia costituzionale nell’esercizio delle proprie funzioni. Nonostante i diversi paesi europei abbiano optato per soluzioni differenti nell’elezione/nomina dei giudici costituzionali, molti di essi hanno sperimentato difficoltà in questo particolare ambito, soprattutto laddove le Costituzioni hanno attribuito un ruolo di primaria importanza ai Parlamenti nella selezione dei giudici costituzionali. Ciò ha rappresentato un grave ostacolo per l’attività delle Corti, che in molti casi hanno dovuto operare per lungo tempo in composizione ridotta. Le crisi costituzionali in Polonia e Slovacchia – nonostante si siano sviluppate in maniera profondamente differente – hanno dimostrato quanto l’assenza di un accordo tra le diverse forze politiche nella selezione dei giudici costituzionali possa costituire una serie minaccia per l’intero impianto costituzionale.

Il contrasto tra capo dello Stato e Parlamento sulla nomina dei giudici costituzionali. Il positivo sviluppo della vicenda slovacca come contraltare alla degenerazione costituzionale polacca? / A. Angeli. - In: DPCE ONLINE. - ISSN 2037-6677. - 2018:2(2018 Jul 03), pp. 585-591.

Il contrasto tra capo dello Stato e Parlamento sulla nomina dei giudici costituzionali. Il positivo sviluppo della vicenda slovacca come contraltare alla degenerazione costituzionale polacca?

A. Angeli
2018-07-03

Abstract

I meccanismi di selezione dei giudici costituzionali sono finalizzati ad assicurare l’indipendenza dell’organo di giustizia costituzionale nell’esercizio delle proprie funzioni. Nonostante i diversi paesi europei abbiano optato per soluzioni differenti nell’elezione/nomina dei giudici costituzionali, molti di essi hanno sperimentato difficoltà in questo particolare ambito, soprattutto laddove le Costituzioni hanno attribuito un ruolo di primaria importanza ai Parlamenti nella selezione dei giudici costituzionali. Ciò ha rappresentato un grave ostacolo per l’attività delle Corti, che in molti casi hanno dovuto operare per lungo tempo in composizione ridotta. Le crisi costituzionali in Polonia e Slovacchia – nonostante si siano sviluppate in maniera profondamente differente – hanno dimostrato quanto l’assenza di un accordo tra le diverse forze politiche nella selezione dei giudici costituzionali possa costituire una serie minaccia per l’intero impianto costituzionale.
Polonia; Slovacchia; Corti costituzionali; crisi costituzionale
Settore IUS/21 - Diritto Pubblico Comparato
http://www.dpceonline.it/index.php/dpceonline/article/view/536
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
10..pdf

accesso aperto

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 159.11 kB
Formato Adobe PDF
159.11 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/619210
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact