“Nuoro faceva quasi paura” : Il giorno del giudizio e lo stile sublime novecentesco