Le Sezioni unite nuovamente sollecitate a pronunciarsi sulle clausole claims made