The article relates in detail, and on the basis of documents found in various Italian archives, the career of Cesare Ballanti. He was a questore of the Italian Police, known for his involvement in the investigations on the murder of Gennaro Cuocolo, a history of Camorra and politics of the early 20th century. Starting from the ‘40s of the 19th century and from the events of Sicily during the ‘70s, when Ballanti worked in Agrigento, the essay passes through the critical turn-of-the-century and it ends in Rome, where the policeman retires in 1909. His career and some events of his life run alongside several decisive points of post-unitary Italy: namely, the relations between mafia, camorra and politics, the gradual centralization of police services, the difficulties in the formation and consolidation of a civil police force and the importance of the Sicilian events in determining the course of this consolidation. Cesare Ballanti’s career is therefore a prism through which the events of the Italian Public Security can be investigated, from the Mid-Seventies of the Nineteenth century to the first decade of the Twentieth.

Il testo ripercorre, sulla base di documenti reperiti in vari archivi italiani, la carriera di Cesare Ballanti, questore della Polizia italiana noto per il suo coinvolgimento nelle indagini sull’omicidio Cuocolo, storia di camorra e politica dei primi del Novecento. A partire dagli anni Quaranta della Roma dell’Ottocento e attraverso gli eventi della Sicilia degli anni Settanta, quando Ballanti presta servizio ad Agrigento, il saggio arriva a toccare la svolta di fine secolo e si chiude nuovamente nella capitale, dove il poliziotto si ritira in pensione nel 1909. La sua carriera e alcuni eventi della sua vita intersecano degli snodi fondamentali di alcune storie e questioni dell’Italia post-unitaria, vale a dire i rapporti tra mafia, camorra e politica, la graduale centralizzazione dei servizi di polizia, le difficoltà nella formazione e nel progressivo consolidamento di una Polizia civile e l’importanza degli eventi siciliani sui lunghi tempi di tale percorso. La carriera di Cesare Ballanti è dunque un prisma attraverso cui guardare le vicende della Pubblica Sicurezza italiana dalla metà degli anni Settanta del XIX secolo al primo decennio del XX.

Cesare Ballanti : una carriera di polizia tra la Sicilia degli anni Settanta dell'Ottocento e la Napoli del processo Cuocolo (1846-1910) / A. Azzarelli. - In: MEDITERRANEA. RICERCHE STORICHE. - ISSN 1824-3010. - 15:43(2018 Aug), pp. 314-334. [10.1929/1828-230X/43152018]

Cesare Ballanti : una carriera di polizia tra la Sicilia degli anni Settanta dell'Ottocento e la Napoli del processo Cuocolo (1846-1910)

A. Azzarelli
2018

Abstract

Il testo ripercorre, sulla base di documenti reperiti in vari archivi italiani, la carriera di Cesare Ballanti, questore della Polizia italiana noto per il suo coinvolgimento nelle indagini sull’omicidio Cuocolo, storia di camorra e politica dei primi del Novecento. A partire dagli anni Quaranta della Roma dell’Ottocento e attraverso gli eventi della Sicilia degli anni Settanta, quando Ballanti presta servizio ad Agrigento, il saggio arriva a toccare la svolta di fine secolo e si chiude nuovamente nella capitale, dove il poliziotto si ritira in pensione nel 1909. La sua carriera e alcuni eventi della sua vita intersecano degli snodi fondamentali di alcune storie e questioni dell’Italia post-unitaria, vale a dire i rapporti tra mafia, camorra e politica, la graduale centralizzazione dei servizi di polizia, le difficoltà nella formazione e nel progressivo consolidamento di una Polizia civile e l’importanza degli eventi siciliani sui lunghi tempi di tale percorso. La carriera di Cesare Ballanti è dunque un prisma attraverso cui guardare le vicende della Pubblica Sicurezza italiana dalla metà degli anni Settanta del XIX secolo al primo decennio del XX.
The article relates in detail, and on the basis of documents found in various Italian archives, the career of Cesare Ballanti. He was a questore of the Italian Police, known for his involvement in the investigations on the murder of Gennaro Cuocolo, a history of Camorra and politics of the early 20th century. Starting from the ‘40s of the 19th century and from the events of Sicily during the ‘70s, when Ballanti worked in Agrigento, the essay passes through the critical turn-of-the-century and it ends in Rome, where the policeman retires in 1909. His career and some events of his life run alongside several decisive points of post-unitary Italy: namely, the relations between mafia, camorra and politics, the gradual centralization of police services, the difficulties in the formation and consolidation of a civil police force and the importance of the Sicilian events in determining the course of this consolidation. Cesare Ballanti’s career is therefore a prism through which the events of the Italian Public Security can be investigated, from the Mid-Seventies of the Nineteenth century to the first decade of the Twentieth.
Mafia; Camorra; Sicilia; Napoli; processo Cuocolo; Polizia; Età Liberale; Sicily; Naples; Cuocolo trial; Police; Liberal Age
Settore M-STO/02 - Storia Moderna
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Mediterranea n. 43, agosto 2018.pdf

accesso riservato

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 158.72 kB
Formato Adobe PDF
158.72 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/585595
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 0
social impact