Danno non patrimoniale e animali d'affezione: un altro passo della giustizia verso la svolta