UNLABELLED: Multidisciplinary approach to follicular thyroid carcinoma with giant mandibular and multiple sites metastases. Case report Metastatic tumors generally have poor prognosis, with short survival period and rarely indication to surgical treatment. In case of thyroid-differentiated cancer with distant metastases, prognosis is usually better, because of the possibility of treating metastasis by Radio Ablation by 131Iodine, after surgery. We report the case of a 65 years old woman, presenting with a giant mandibular metastasis from follicular thyroid carcinoma, originating from a cervico-mediastinal nonfunctioning goiter, with lung metastases. After the diagnostic work-up, she underwent left hemi-mandibulectomy, reconstruction by the placement of a precustomized titanium plate with condylar prosthesis and total thyroidectomy. Subsequently the Patient was treated by Radio Ablation by 131 Iodine, in four consecutive sessions. She is alive with no progression of the neoplasm after forty-six months follow-up. Even in advanced differentiated thyroid carcinoma, surgery should be taken into consideration, to treat the patient by complementary therapies and to improve the prognosis in term of survival.KEY WORDS: Advanced differentiated thyroid carcinoma, Metastatic differentiated thyroid carcinoma.

I tumori metastatici in genere hanno una cattiva prognosi, con sopravvivenza breve e raramente sono candidabili al trattamento chirurgico. Nel caso dei carcinomi differenziati della tiroide, la prognosi è solitamente migliore, grazie alla possibilità di un approcio multidisciplinare e soprattutto al trattamento radiometabolico dei secodarismi, dopo l’asportazione del tumore primitivo. Il caso presentato riguarda una donna di 65 anni, che è giunta alla nostra osservazione per una tumefazione mandibolare, risultata successivamente una metastasi da carcinoma follicolare della tiroide, a partenza da un voluminoso gozzo cervico-mediastinico normofunzionante, con ulteriori secondarismi a livello polmonare. Dopo un accurato studio pre-operatorio la Paziente è stata sottoposta a resezione della mandibola sinistra con ricostruzione mediante una protesi metallica e a tiroidectomia totale. Successivamente è stata trattata con quattro cicli di terapia radiometabolica con buona risposta. La Paziente è viva, senza ulteriore progressione di malattia a un follow-up di quarantasei mesi. Anche nei casi di tumori differnziati della tiroide in fase metastatica, l’opzione chirurgica va presa in considerazione per consentire alle terapie complementari di migliorare la prognosi in termini di sopravvivenza.

Multidisciplinary approach to follicular thyroid carcinoma with giant mandibular and multiple sites metastases Case report / L. De Pasquale, D. Rabbiosi, A. Bardazzi, L. Autelitano, G.P. Moro, G. Ghilardi. - In: ANNALI ITALIANI DI CHIRURGIA. - ISSN 2239-253X. - 85:6(2014 Dec), pp. 601-605.

Multidisciplinary approach to follicular thyroid carcinoma with giant mandibular and multiple sites metastases Case report

Bardazzi, Alessandro;Ghilardi, Giorgio
2014-12

Abstract

I tumori metastatici in genere hanno una cattiva prognosi, con sopravvivenza breve e raramente sono candidabili al trattamento chirurgico. Nel caso dei carcinomi differenziati della tiroide, la prognosi è solitamente migliore, grazie alla possibilità di un approcio multidisciplinare e soprattutto al trattamento radiometabolico dei secodarismi, dopo l’asportazione del tumore primitivo. Il caso presentato riguarda una donna di 65 anni, che è giunta alla nostra osservazione per una tumefazione mandibolare, risultata successivamente una metastasi da carcinoma follicolare della tiroide, a partenza da un voluminoso gozzo cervico-mediastinico normofunzionante, con ulteriori secondarismi a livello polmonare. Dopo un accurato studio pre-operatorio la Paziente è stata sottoposta a resezione della mandibola sinistra con ricostruzione mediante una protesi metallica e a tiroidectomia totale. Successivamente è stata trattata con quattro cicli di terapia radiometabolica con buona risposta. La Paziente è viva, senza ulteriore progressione di malattia a un follow-up di quarantasei mesi. Anche nei casi di tumori differnziati della tiroide in fase metastatica, l’opzione chirurgica va presa in considerazione per consentire alle terapie complementari di migliorare la prognosi in termini di sopravvivenza.
Advanced differentiated thyroid carcinoma; Metastatic differentiated thyroid carcinoma
Settore MED/18 - Chirurgia Generale
ANNALI ITALIANI DI CHIRURGIA
http://www.annitalchir.com
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
16_1048_2279-min.pdf

accesso aperto

200.4 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/564443
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? 0
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 1
social impact