Eveno di Paro fra Protagora, Gorgia e Platone