The presence of Alì’s soul in Dante’s "Inferno" is usually considered by modern readers as a sign of uncommon knowledge of Islamic history by this great Medieval author. This paper studies the European circulation of information about prophet Muhammad’s cousin and son-in-law, recognizing the kind of sources that Dante may have more likely used, and using it to better understand the significance of this passage of the poem.

La presenza dell’anima di Alì – cugino e genero di Maometto fondatore dello Sciismo – nella nona bolgia dell’ottavo cerchio infernale parrebbe implicare, almeno agli occhi del lettore moderno, che Dante fosse a conoscenza di informazioni sulla storia antica dell’Islam decisamente eccezionali per un autore medievale. Questo articolo ricostruisce un ampio panorama della circolazione europea di informazioni su Alì, cercando di individuare la tipologia di fonti più probabilmente usufruita da Dante, alla cui luce si fornisce poi una più circostanziata interpretazione del passo infernale oggetto dello studio.

Dante e gli Sciiti: l’Alí di Inf., XXVIII, alla luce delle possibili fonti / S. Resconi. - In: RIVISTA DI STUDI DANTESCHI. - ISSN 1594-1000. - 16:2(2016), pp. 365-388.

Dante e gli Sciiti: l’Alí di Inf., XXVIII, alla luce delle possibili fonti

S. Resconi
2016

Abstract

La presenza dell’anima di Alì – cugino e genero di Maometto fondatore dello Sciismo – nella nona bolgia dell’ottavo cerchio infernale parrebbe implicare, almeno agli occhi del lettore moderno, che Dante fosse a conoscenza di informazioni sulla storia antica dell’Islam decisamente eccezionali per un autore medievale. Questo articolo ricostruisce un ampio panorama della circolazione europea di informazioni su Alì, cercando di individuare la tipologia di fonti più probabilmente usufruita da Dante, alla cui luce si fornisce poi una più circostanziata interpretazione del passo infernale oggetto dello studio.
The presence of Alì’s soul in Dante’s "Inferno" is usually considered by modern readers as a sign of uncommon knowledge of Islamic history by this great Medieval author. This paper studies the European circulation of information about prophet Muhammad’s cousin and son-in-law, recognizing the kind of sources that Dante may have more likely used, and using it to better understand the significance of this passage of the poem.
Settore L-FIL-LET/09 - Filologia e Linguistica Romanza
Settore L-FIL-LET/10 - Letteratura Italiana
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Resconi - Dante e gli Sciiti.pdf

accesso aperto

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 777.75 kB
Formato Adobe PDF
777.75 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/548319
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact