Pierre, l'"atelier" dello specializzato