Sulla base dell’analisi degli Schriftplakaten esposti – nella Prima fiera internazionale dada, Berlino, 1920 – insieme a dipinti, sculture e collage, si mette in luce la loro importanza teorica, di manifesto di una nuova specie di arte fondata sull’impiego sistematico della fotografia, anche in combinazione con forme di nuova ‘tipografia’.

L'arte assassinata : proiettili di parole nel dada berlinese e nei Merzbild / A. Negri - In: La parola nell'arte : ricerche d'avanguardia nel '900 : dal futurismo ad oggi attraverso le collezioni del Mart / [a cura di] M. Gazzotti, J. Trolp. - Milano : Skira, 2007. - ISBN 9788861305519.

L'arte assassinata : proiettili di parole nel dada berlinese e nei Merzbild

A. Negri
Primo
2007

Abstract

Sulla base dell’analisi degli Schriftplakaten esposti – nella Prima fiera internazionale dada, Berlino, 1920 – insieme a dipinti, sculture e collage, si mette in luce la loro importanza teorica, di manifesto di una nuova specie di arte fondata sull’impiego sistematico della fotografia, anche in combinazione con forme di nuova ‘tipografia’.
Settore L-ART/03 - Storia dell'Arte Contemporanea
Book Part (author)
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/44579
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact