Cardiovascular disease and major cardiovascular events represent main cause of death in both acute and chronic kidney disease patients. Kidney and heart failure are common and frequently co-exist This organ-organ interaction, also called ‘organ cross-talk’, leads to well-known definition of cardiorenal syndrome (CRS). Here we will describe cardiovascular involvement in patients with acute kidney injury (AKI). Also known as Type-3 CRS or acute reno-cardiac CRS, it occurs when AKI contributes and/or precipitates development of acute cardiac injury. AKI may directly or indirectly produces an acute cardiac event and it can be associated with volume overload, metabolic acidosis and electrolytes disorders such as hyperkalemia and hypocalcemia, coronary artery disease, left ventricular dysfunction and fibrosis which has been also described in patients with AKI with the consequence of direct negative effects on cardiac performance.

La patologia cardiovascolare rappresenta la principale causa di mortalità e morbidità nel paziente affetto da malattia renale cronica. Malattia cardiovascolare e nefropatia sono intimamente legate ed il termine di sindrome cardio-renale (SCR) è entrato da anni nella pratica clinica quotidiana. Nella presente rassegna viene descritto il quadro clinico cardiovascolare nel paziente affetto da danno renale acuto (indicato con l’acronimo AKI dall’anglosassone “acute kidney injury”) e l’influenza esercitata, sull’outcome renale, dal deficit di funzione cardiaca. La presenza di un quadro di danno renale acuto produce direttamente ovvero indirettamente un corrispettivo quadro cardiologico per il verificarsi di tutto una serie di condizioni che vanno dal sovraccarico di volume e/o di pressione alle alterazioni del pH ematico ed agli squilibri elettrolitici, per non tacere degli eventi più drammatici quali il verificarsi di una sindrome coronarica acuta e delle sue sequele a medio-lungo termine (ipertrofia ventricolare sinistra e fibrosi miocardica, cardiomiopatia dilatativa).

Acute Kidney Injury, Type - 3 cardiorenal syndrome, Biomarkers, Renal Replacement Therapy / L. Di Lullo, A. Bellasi, V. Barbera, M. Cozzolino, D. Russo, A. De Pascalis, F. Santoboni, A. Villani, S. De Rosa, M. Colafelice, L. Russo, C. Ronco. - In: GIORNALE ITALIANO DI NEFROLOGIA. - ISSN 0393-5590. - 33:3(2016 Jun 08), pp. 1-20.

Acute Kidney Injury, Type - 3 cardiorenal syndrome, Biomarkers, Renal Replacement Therapy

A. Bellasi;M. Cozzolino;
2016-06-08

Abstract

La patologia cardiovascolare rappresenta la principale causa di mortalità e morbidità nel paziente affetto da malattia renale cronica. Malattia cardiovascolare e nefropatia sono intimamente legate ed il termine di sindrome cardio-renale (SCR) è entrato da anni nella pratica clinica quotidiana. Nella presente rassegna viene descritto il quadro clinico cardiovascolare nel paziente affetto da danno renale acuto (indicato con l’acronimo AKI dall’anglosassone “acute kidney injury”) e l’influenza esercitata, sull’outcome renale, dal deficit di funzione cardiaca. La presenza di un quadro di danno renale acuto produce direttamente ovvero indirettamente un corrispettivo quadro cardiologico per il verificarsi di tutto una serie di condizioni che vanno dal sovraccarico di volume e/o di pressione alle alterazioni del pH ematico ed agli squilibri elettrolitici, per non tacere degli eventi più drammatici quali il verificarsi di una sindrome coronarica acuta e delle sue sequele a medio-lungo termine (ipertrofia ventricolare sinistra e fibrosi miocardica, cardiomiopatia dilatativa).
Cardiovascular disease and major cardiovascular events represent main cause of death in both acute and chronic kidney disease patients. Kidney and heart failure are common and frequently co-exist This organ-organ interaction, also called ‘organ cross-talk’, leads to well-known definition of cardiorenal syndrome (CRS). Here we will describe cardiovascular involvement in patients with acute kidney injury (AKI). Also known as Type-3 CRS or acute reno-cardiac CRS, it occurs when AKI contributes and/or precipitates development of acute cardiac injury. AKI may directly or indirectly produces an acute cardiac event and it can be associated with volume overload, metabolic acidosis and electrolytes disorders such as hyperkalemia and hypocalcemia, coronary artery disease, left ventricular dysfunction and fibrosis which has been also described in patients with AKI with the consequence of direct negative effects on cardiac performance.
aki; Biomarcatori; Danno renale acuto (AKI); Sindrome cardio-renale di tipo III; Terapia sostitutiva della funzione renale; acute kidney injury; biomarkers; renal replacement therapy; Type-3 cardiorenal syndrome
Settore MED/14 - Nefrologia
GIORNALE ITALIANO DI NEFROLOGIA
http://www.giornaleitalianodinefrologia.it/web/procedure/protocollo.cfm?List=WsIdEvento,WsIdRisposta,WsRelease&c1=00241&c2=2&c3=1
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
AKI GIN.pdf

non disponibili

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 684.4 kB
Formato Adobe PDF
684.4 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/398565
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact