Ancora una volta su una traduzione di Batjuškov da Petrarca