Il saggio ricostruisce l’evoluzione della disciplina relativa al sistema di istruzione italiano. Viene innanzitutto analizzata la normativa in materia d’istruzione prevista nelle leggi di riforma degli anni Novanta. In particolare, vengono esaminati i provvedimenti che hanno riconosciuto una maggiore autonomia alle istituzioni scolastiche, previsto un ampio decentramento di funzioni amministrative dallo Stato al sistema delle autonomie e introdotto una riforma dell’organizzazione del servizio scolastico nazionale (riforma del Ministero della pubblica istruzione, del pubblico impiego e degli organi collegiali territoriali). Vengono altresì analizzate le discipline relative al sistema paritario pubblico-privato (l. n. 62 del 2000) e dei vari settori dell’istruzione (Istruzione elementare, istruzione secondaria di primo grado, istruzione secondaria di secondo grado, istruzione artistica). Il saggio, inoltre, mette particolarmente in luce l’impatto della riforma del Titolo V, parte seconda, della Costituzione, sul sistema d’istruzione e formazione. Tale riforma, infatti, ha inciso profondamente sul riparto di competenze legislative tra Stato e Regioni. In questo contesto, una particolare attenzione è prestata, oltre che all’esame delle novità contenute nella riforma costituzionale, alla recente legislazione statale e regionale intervenuta in materia di istruzione a seguito della riforma stessa.

Profili generali del sistema di istruzione scolastica / G. Marchetti - In: Trattato di diritto amministrativo. 39: La pubblica istruzione / [a cura di] E. De Marco; G. Bottino; G. Marchetti; A. Papa. - Prima edizione. - Padova : Cedam, 2007. - ISBN 9788813264093. - pp. 77-128

Profili generali del sistema di istruzione scolastica

G. Marchetti
Primo
2007

Abstract

Il saggio ricostruisce l’evoluzione della disciplina relativa al sistema di istruzione italiano. Viene innanzitutto analizzata la normativa in materia d’istruzione prevista nelle leggi di riforma degli anni Novanta. In particolare, vengono esaminati i provvedimenti che hanno riconosciuto una maggiore autonomia alle istituzioni scolastiche, previsto un ampio decentramento di funzioni amministrative dallo Stato al sistema delle autonomie e introdotto una riforma dell’organizzazione del servizio scolastico nazionale (riforma del Ministero della pubblica istruzione, del pubblico impiego e degli organi collegiali territoriali). Vengono altresì analizzate le discipline relative al sistema paritario pubblico-privato (l. n. 62 del 2000) e dei vari settori dell’istruzione (Istruzione elementare, istruzione secondaria di primo grado, istruzione secondaria di secondo grado, istruzione artistica). Il saggio, inoltre, mette particolarmente in luce l’impatto della riforma del Titolo V, parte seconda, della Costituzione, sul sistema d’istruzione e formazione. Tale riforma, infatti, ha inciso profondamente sul riparto di competenze legislative tra Stato e Regioni. In questo contesto, una particolare attenzione è prestata, oltre che all’esame delle novità contenute nella riforma costituzionale, alla recente legislazione statale e regionale intervenuta in materia di istruzione a seguito della riforma stessa.
Istruzione; diritto allo studio
Settore IUS/08 - Diritto Costituzionale
Book Part (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
istruzione.pdf

accesso riservato

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 15.84 MB
Formato Adobe PDF
15.84 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/33924
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact