Teorie stravaganti di un redattore invadente: un positivista italiano nel dibattito scientifico europeo