I pazienti affetti da Fibrosi Cistica (CF) sono esposti al rischio di infezioni delle basse vie respiratorie, in genere gli agenti causali sono Staphylococcus aureus e Pseudomonas aeruginosa con tutte le problematiche connesse alla formazione di biofilm e, soprattutto, alla farmaco-resistenza dei ceppi isolati. La colonizzazione e/o una superinfezione con funghi possono rappresentare un ulteriore complicanza infettiva, in particolare se si tratta di funghi filamentosi. Scopo del nostro lavoro è stato quello di verificare se i pazienti con CF fossero colonizzati da un genotipo predominante di Aspergillus fumigatus, il fungo filamentoso di più frequente isolamento dalle secrezioni delle basse vie respiratorie in tale categoria di pazienti. Ventisette ceppi di A. fumigatus sono stati sottoposti a RAPD (Random Amplified Polymorphic DNA) con due differenti primers (NS3 and R108) ed a RFLP (Restriction Fragment Lenght Polymorphism) con AfutI. La combinazione di più sistemi di tipizzazione molecolare ha consentito di poter discriminare tra i ceppi e di dimostrare che diversi genotipi erano presenti nei nostri pazienti. Il contemporaneo riscontro di un ceppo con una ridotta sensibilità all’itraconazolo ci ha spinti ad indagare il coinvolgimento di meccanismi molecolari di resistenza valutando la presenza di eventuali mutazioni nei geni (cyp51A e cyp51B) che codificano per l’enzima bersaglio degli azoli e l’espressione delle pompe di efflusso. L’analisi di sequenza dei geni cyp51A e cyp51B non ha rilevato mutazioni puntiformi significative correlabili al fenotipo resistente così come l’espressione delle pompe di efflusso. Sono in corso esperimenti di valutazione della diversa espressione delle pompe di efflusso in questo ed in ceppi con fenotipo sensibile dopo esposizione a concentrazioni sub-mic di itraconazolo.

Tipizzazione molecolare di ceppi di Aspergillus fumigatus isolati da pazienti con fibrosi cistica / F. Sisto, M. Drago, M.M. Scaltrito, L. Cariani, G. Morace - In: FIMUA, Federazione italiana micopatologia umana e animale : 8. Congresso nazionale : programma e volume degli atti : Firenze, 9-11 novembre 2006Firenze : PuntoStampa, 2006. - pp. 59 (( Intervento presentato al 8. convegno Congresso nazionale FIMUA tenutosi a Firenze nel 2006.

Tipizzazione molecolare di ceppi di Aspergillus fumigatus isolati da pazienti con fibrosi cistica

F. Sisto
Primo
;
M. Drago
Secondo
;
M.M. Scaltrito;G. Morace
Ultimo
2006

Abstract

I pazienti affetti da Fibrosi Cistica (CF) sono esposti al rischio di infezioni delle basse vie respiratorie, in genere gli agenti causali sono Staphylococcus aureus e Pseudomonas aeruginosa con tutte le problematiche connesse alla formazione di biofilm e, soprattutto, alla farmaco-resistenza dei ceppi isolati. La colonizzazione e/o una superinfezione con funghi possono rappresentare un ulteriore complicanza infettiva, in particolare se si tratta di funghi filamentosi. Scopo del nostro lavoro è stato quello di verificare se i pazienti con CF fossero colonizzati da un genotipo predominante di Aspergillus fumigatus, il fungo filamentoso di più frequente isolamento dalle secrezioni delle basse vie respiratorie in tale categoria di pazienti. Ventisette ceppi di A. fumigatus sono stati sottoposti a RAPD (Random Amplified Polymorphic DNA) con due differenti primers (NS3 and R108) ed a RFLP (Restriction Fragment Lenght Polymorphism) con AfutI. La combinazione di più sistemi di tipizzazione molecolare ha consentito di poter discriminare tra i ceppi e di dimostrare che diversi genotipi erano presenti nei nostri pazienti. Il contemporaneo riscontro di un ceppo con una ridotta sensibilità all’itraconazolo ci ha spinti ad indagare il coinvolgimento di meccanismi molecolari di resistenza valutando la presenza di eventuali mutazioni nei geni (cyp51A e cyp51B) che codificano per l’enzima bersaglio degli azoli e l’espressione delle pompe di efflusso. L’analisi di sequenza dei geni cyp51A e cyp51B non ha rilevato mutazioni puntiformi significative correlabili al fenotipo resistente così come l’espressione delle pompe di efflusso. Sono in corso esperimenti di valutazione della diversa espressione delle pompe di efflusso in questo ed in ceppi con fenotipo sensibile dopo esposizione a concentrazioni sub-mic di itraconazolo.
Aspergillus ; farmaco resistenza ; farmaci antimicotici ; resistenza agli azoli
Settore MED/07 - Microbiologia e Microbiologia Clinica
Federazione Italiana Micopatologia Umana e Animale (FIMUA)
Book Part (author)
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/32599
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact