L’obiezione di coscienza alla luce di alcune recenti vicende giudiziarie e amministrative