La Vergine come la sposa del Cantico e la mulier amicta sole di Ap. 12 nelle omelie rutene sulla Dormizione: tra influssi latini e continuità del modello bizantino