Contadini e pastori della montagna, tra esodo e rivalorizzazione territoriale