L’ipotiroidismo congenito dovuto a deficit di tireoglobulina (TG) è una malattia autosomica recessiva con una prevalenza di 1:4000091:100000 nati vivi e caratterizzata da gozzo, bassi livelli sierici di TG, elevati livelli di TSH con bassi livelli di ormoni tiroidei e test al perclorato negativo. La TG umana, una proteina di 2768 aminoacidi, è codificata da un grosso gene con 48 esoni localizzato su cromosoma 8q24. Mutazioni del gene della TG sono associate a gozzo congenito con ipotiroidismo o eutiroidismo. Ad oggi sono state descritte e caratterizzate 50 mutazioni del gene della TG umana. Lo scopo del nostro studio è stato quello di eseguire l’analisi del gene della TG in due sorelle nate da genitori consanguinei affette da ipotiroidismo congenito. Le due sorelle sono state identificate allo screening neonatale e trattate dopo la conferma di ipotiroidismo con L9Tiroxina. Alla età di 7 anni, una sorella, dopo sospensione della L9tiroxina presentava un franco ipotiroidismo, TG indosabile; alla scintigrafia era presente una tiroide in sede con captazione del 12% dopo 24 ore; la ecografia dimostrava la presenza di una ghiandola in sede di normali dimensioni. La seconda sorella, nonostante il precoce trattamento con L9 tiroxina, era anche affetta da ritardo mentale. La ecografia confermava la presenza di una tiroide in sede di normali dimensioni, e la tireoglobulina era indosabile. Il DNA genomico è stato estratto dal sangue delle pazienti e da quello del padre, unico genitore in vita, utilizzando un kit commerciale. Tutti i 48 esoni che compongono il gene della TG sono stati amplificati per PCR, sequenziati con BigDye Terminator Kit e analizzati su 3130xl genetic analyzer. Nel sangue di entrambe le pazienti è stata identificata una mutazione puntiforme omozigote a livello dell’esone 10 del gene della TG (CGA/TGA) che determina la formazione di un codone di stop in posizione 768 (R768X). Il risultato è quindi la presenza di una proteina precocemente troncata e quindi non funzionante. Erano inoltre presenti varianti alleliche già descritte in letteratura. In conclusione, abbiamo identificato due sorelle con ipotiroidismo congenito e tiroide in sede di normali dimensioni e TG indosabile. L’analisi genetica ha dimostrato una alterazione della Tireoglobulina come causa dell’ipotiroidismo.

Ipotiroidismo congenito causato da una nuova mutazione omozigote del gene della tireoglobulina / E. Ferrarini, G. De Marco, P. Agretti, M. Chittani, A. Dimida, B. Bagattini, P. Vitti, A. Pinchera, M. Tonacchera. ((Intervento presentato al convegno Congresso ASSOCIAZIONE ITALIANA DELLA TIROIDE : XXVIII Giornate Italiane della Tiroide tenutosi a Campobasso nel 2010.

Ipotiroidismo congenito causato da una nuova mutazione omozigote del gene della tireoglobulina

M. Chittani;
2010-12-02

Abstract

L’ipotiroidismo congenito dovuto a deficit di tireoglobulina (TG) è una malattia autosomica recessiva con una prevalenza di 1:4000091:100000 nati vivi e caratterizzata da gozzo, bassi livelli sierici di TG, elevati livelli di TSH con bassi livelli di ormoni tiroidei e test al perclorato negativo. La TG umana, una proteina di 2768 aminoacidi, è codificata da un grosso gene con 48 esoni localizzato su cromosoma 8q24. Mutazioni del gene della TG sono associate a gozzo congenito con ipotiroidismo o eutiroidismo. Ad oggi sono state descritte e caratterizzate 50 mutazioni del gene della TG umana. Lo scopo del nostro studio è stato quello di eseguire l’analisi del gene della TG in due sorelle nate da genitori consanguinei affette da ipotiroidismo congenito. Le due sorelle sono state identificate allo screening neonatale e trattate dopo la conferma di ipotiroidismo con L9Tiroxina. Alla età di 7 anni, una sorella, dopo sospensione della L9tiroxina presentava un franco ipotiroidismo, TG indosabile; alla scintigrafia era presente una tiroide in sede con captazione del 12% dopo 24 ore; la ecografia dimostrava la presenza di una ghiandola in sede di normali dimensioni. La seconda sorella, nonostante il precoce trattamento con L9 tiroxina, era anche affetta da ritardo mentale. La ecografia confermava la presenza di una tiroide in sede di normali dimensioni, e la tireoglobulina era indosabile. Il DNA genomico è stato estratto dal sangue delle pazienti e da quello del padre, unico genitore in vita, utilizzando un kit commerciale. Tutti i 48 esoni che compongono il gene della TG sono stati amplificati per PCR, sequenziati con BigDye Terminator Kit e analizzati su 3130xl genetic analyzer. Nel sangue di entrambe le pazienti è stata identificata una mutazione puntiforme omozigote a livello dell’esone 10 del gene della TG (CGA/TGA) che determina la formazione di un codone di stop in posizione 768 (R768X). Il risultato è quindi la presenza di una proteina precocemente troncata e quindi non funzionante. Erano inoltre presenti varianti alleliche già descritte in letteratura. In conclusione, abbiamo identificato due sorelle con ipotiroidismo congenito e tiroide in sede di normali dimensioni e TG indosabile. L’analisi genetica ha dimostrato una alterazione della Tireoglobulina come causa dell’ipotiroidismo.
Settore MED/13 - Endocrinologia
http://www.associazioneitalianatiroide.org/files/libro_abstract.pdf
Ipotiroidismo congenito causato da una nuova mutazione omozigote del gene della tireoglobulina / E. Ferrarini, G. De Marco, P. Agretti, M. Chittani, A. Dimida, B. Bagattini, P. Vitti, A. Pinchera, M. Tonacchera. ((Intervento presentato al convegno Congresso ASSOCIAZIONE ITALIANA DELLA TIROIDE : XXVIII Giornate Italiane della Tiroide tenutosi a Campobasso nel 2010.
Conference Object
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/245871
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact