It is estimated that 1-2 % of patients starting dialysis suffers from kidney disease associated with HIV infection. HIV-associated nephropathy ( HIVAN ) develops in about 10% of people living with HIV , with different preference for Blacks and Hispanics . Since the beginning of large-scale use of antiretroviral therapy (ART), the HIVAN has been characterized by a rapid decline in renal function , with progression to ESRD ( End - Stage Renal Disease ). Aside from HIV direct damage to the nephron, numerous experimental observations support the argument that the agiotensina II contributes to the podocytes damage. Treatment with ACE - inhibitors (ACE - Is) , as well as the one with angiotensin receptor blockers ( ARBs), may attenuate the decline in renal function in HIVAN . However, clinical data on the effects of these antihypertensive agents in HIV-infected individuals are still scarce and doubts have yet to be adequately addressed. In the following, we analyze the studies that have investigated the use of ACE -Is and ARBs in the treatment of hypertension and albuminuria in patients with HIVAN.

Si stima che circa dall’ 1% al 2% dei pazienti che iniziano la dialisi soffrano di malattia renale associata ad HIV. La nefropatia associata ad HIV (HIVAN) si sviluppa in circa il 10% dei soggetti affetti da HIV, con differente predilezione per soggetti di razza nera e ispanica. Fin dall’inizio dell’utilizzo su larga scala della terapia antiretrovirale (ART), la HIVAN è stata caratterizzata da un rapido declino della funzione renale, con progressione a malattia renale terminale (End-Stage Renal Disease). A parte il danno diretto dell'HIV sul nefrone, numerose osservazioni sperimentali supportano la tesi secondo cui l’agiotensina II contribuisce al danno ai podociti. Il trattamento con ACE-inibitori (ACE-Is), così come quello con bloccanti del recettore dell'angiotensina (ARBs), può attenuare il declino della funzione renale nella HIVAN. Tuttavia, i dati clinici sugli effetti di questi agenti antipertensivi in individui infetti da HIV sono ancora scarsi e i dubbi devono ancora essere adeguatamente affrontati. Analizziamo qui gli studi che hanno indagato l'uso di ACE-Is e ARBs nel trattamento dell'ipertensione nei pazienti con HIVAN e albuminuria.

L’inibizione del sistema renina-angiotensina è un trattamento utile nei pazienti con Nefropatia HIV albuminurica? / G. Guaraldi, G. Dolci, A. Bellasi, B. Di Iorio. - In: GIORNALE ITALIANO DI NEFROLOGIA. - ISSN 0393-5590. - 31:1(2014 Jan), pp. 1-7.

L’inibizione del sistema renina-angiotensina è un trattamento utile nei pazienti con Nefropatia HIV albuminurica?

A. Bellasi
Penultimo
;
2014-01

Abstract

Si stima che circa dall’ 1% al 2% dei pazienti che iniziano la dialisi soffrano di malattia renale associata ad HIV. La nefropatia associata ad HIV (HIVAN) si sviluppa in circa il 10% dei soggetti affetti da HIV, con differente predilezione per soggetti di razza nera e ispanica. Fin dall’inizio dell’utilizzo su larga scala della terapia antiretrovirale (ART), la HIVAN è stata caratterizzata da un rapido declino della funzione renale, con progressione a malattia renale terminale (End-Stage Renal Disease). A parte il danno diretto dell'HIV sul nefrone, numerose osservazioni sperimentali supportano la tesi secondo cui l’agiotensina II contribuisce al danno ai podociti. Il trattamento con ACE-inibitori (ACE-Is), così come quello con bloccanti del recettore dell'angiotensina (ARBs), può attenuare il declino della funzione renale nella HIVAN. Tuttavia, i dati clinici sugli effetti di questi agenti antipertensivi in individui infetti da HIV sono ancora scarsi e i dubbi devono ancora essere adeguatamente affrontati. Analizziamo qui gli studi che hanno indagato l'uso di ACE-Is e ARBs nel trattamento dell'ipertensione nei pazienti con HIVAN e albuminuria.
It is estimated that 1-2 % of patients starting dialysis suffers from kidney disease associated with HIV infection. HIV-associated nephropathy ( HIVAN ) develops in about 10% of people living with HIV , with different preference for Blacks and Hispanics . Since the beginning of large-scale use of antiretroviral therapy (ART), the HIVAN has been characterized by a rapid decline in renal function , with progression to ESRD ( End - Stage Renal Disease ). Aside from HIV direct damage to the nephron, numerous experimental observations support the argument that the agiotensina II contributes to the podocytes damage. Treatment with ACE - inhibitors (ACE - Is) , as well as the one with angiotensin receptor blockers ( ARBs), may attenuate the decline in renal function in HIVAN . However, clinical data on the effects of these antihypertensive agents in HIV-infected individuals are still scarce and doubts have yet to be adequately addressed. In the following, we analyze the studies that have investigated the use of ACE -Is and ARBs in the treatment of hypertension and albuminuria in patients with HIVAN.
ACE-Is; agiotensina II; ARBs; HIVAN
Settore MED/14 - Nefrologia
Settore MED/17 - Malattie Infettive
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Guaraldi GIN 2014-L’inibizione del Sistema Renina-Angiotensina è un trattamento utile nei pazienti con Nefropatia HIV albuminurica.pdf

accesso riservato

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 177.07 kB
Formato Adobe PDF
177.07 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/232590
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? 1
  • Scopus 3
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact