La lesività da precipitazione è uno degli argomenti con cui il patologo forense si confronta più di frequente, essendo l’autodefenestrazione una tra le modalità suicide più diffuse (quantomeno nel milanese: 50% dei suicidi). Stupisce quindi che la letteratura medico-legale abbia sempre un po’ trascurato questo argomento: sono infatti pochi i lavori casistici che lo affrontano e ancor meno sono quelli che, impegnandosi in questa direzione, propongono una analisi attenta del pattern lesivo del soggetto precipitato e dei suoi determinanti (su tutti l’altezza di caduta). Obiettivo del presente studio è quello di proporre una analisi approfondita della lesività da precipitazione, tra l’altro valutando l’impatto che, su di essa, mostrano il peso del soggetto e l’altezza di caduta. Si sono presi in considerazione 307 casi di precipitazione, autopsiati, nel periodo 1 gennaio 2001 – 31 dicembre 2006, presso l’Istituto di Medicina Legale di Milano. Per ogni caso sono stati raccolti i dati circostanziali disponibili (tra cui: suicidio versus evento accidentale), le indicazioni relative al peso della vittima ed alla altezza di caduta e le risultanze autoptiche (reperti anatomopatologici). È stata quindi condotta una prima analisi generale del pattern lesivo, cui sono seguite analisi peso-specifiche, analisi altezza-specifiche ed analisi altezza/peso-specifiche. Si è infine proceduto alla definizione di score lesionali altezza-correlati, nel tentativo di ottenere uno strumento matematico in grado di far prevedere l’altezza di precipitazione a partire dal quadro lesivo riportato dal soggetto.

Lesività da precipitazione: studio nel settorato medico-legale milanese su una popolazione di 307 casi / M.B. Casali, L. Sollennità, A. Battistini, D.M. Gibelli, R. Ciaffi, A. Lazzaro. - In: ZACCHIA. - ISSN 0044-1570. - 25:4 Suppl.(2007), pp. 369-406. ((Intervento presentato al 6. convegno Convegno nazionale Gruppo Italiano dei Patologi Forensi (GIPF) tenutosi a Perugia nel 2007.

Lesività da precipitazione: studio nel settorato medico-legale milanese su una popolazione di 307 casi

M.B. Casali
Primo
;
L. Sollennità
Secondo
;
A. Battistini;D.M. Gibelli;
2007

Abstract

La lesività da precipitazione è uno degli argomenti con cui il patologo forense si confronta più di frequente, essendo l’autodefenestrazione una tra le modalità suicide più diffuse (quantomeno nel milanese: 50% dei suicidi). Stupisce quindi che la letteratura medico-legale abbia sempre un po’ trascurato questo argomento: sono infatti pochi i lavori casistici che lo affrontano e ancor meno sono quelli che, impegnandosi in questa direzione, propongono una analisi attenta del pattern lesivo del soggetto precipitato e dei suoi determinanti (su tutti l’altezza di caduta). Obiettivo del presente studio è quello di proporre una analisi approfondita della lesività da precipitazione, tra l’altro valutando l’impatto che, su di essa, mostrano il peso del soggetto e l’altezza di caduta. Si sono presi in considerazione 307 casi di precipitazione, autopsiati, nel periodo 1 gennaio 2001 – 31 dicembre 2006, presso l’Istituto di Medicina Legale di Milano. Per ogni caso sono stati raccolti i dati circostanziali disponibili (tra cui: suicidio versus evento accidentale), le indicazioni relative al peso della vittima ed alla altezza di caduta e le risultanze autoptiche (reperti anatomopatologici). È stata quindi condotta una prima analisi generale del pattern lesivo, cui sono seguite analisi peso-specifiche, analisi altezza-specifiche ed analisi altezza/peso-specifiche. Si è infine proceduto alla definizione di score lesionali altezza-correlati, nel tentativo di ottenere uno strumento matematico in grado di far prevedere l’altezza di precipitazione a partire dal quadro lesivo riportato dal soggetto.
patologia forense ; suicidio ; precipitazione ; trauma contusivo
Settore MED/43 - Medicina Legale
Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni
Gruppo Italiano dei Patologi Forensi
Article (author)
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/229177
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact