Gli Autori segnalano un caso di mancato riconoscimento radiografico di neoplasia polmonare. Trattasi di uomo, di 54 anni, sottoposto a radiografia del torace che evidenziava un addensamento polmonare sinistro interpretato – erroneamente – come nodulo fibrotico. A distanza di dieci mesi il paziente eseguiva un’ulteriore radiografia del torace repertata positiva per processo neoplasico: nodulo, in sede sottocorticale sinistra, delle dimensioni di circa cm. 2,5x3. Sottoposto ad ulteriori accertamenti clinico-strumentali veniva documentata la presenza di adenocarcinoma polmonare sinistro, IV stadio (metastasi linfonodali locoregionali ed a distanza). Il paziente, trattato con chemioterapia palliativa, decedeva a distanza di circa 15 mesi per complicanze infettive (“Meningite purulenta da Listeria monocytogenes”). Sotto il profilo medico legale viene riconosciuta una colpa per omissione diagnostica da errata lettura radiografica, che ha condotto ad un ritardo diagnostico di dieci mesi responsabile del significativo peggioramento delle condizioni cliniche e quindi influito negativamente sulla sopravvivenza del soggetto.

Il ritardo nella diagnosi di neoplasia polmonare da errata lettura radiografica: segnalazione di un caso / A. Lazzaro, A.S. Migliorini, A. Battistini, M.B. Casali, G. Gentile, M.R. Roselli. ((Intervento presentato al 2. convegno Giornate di studio del GISDI: “Il ritardo diagnostico in oncologia: confronto fra clinica e medicina legale” tenutosi a Napoli nel 2005.

Il ritardo nella diagnosi di neoplasia polmonare da errata lettura radiografica: segnalazione di un caso

A. Battistini;M.B. Casali;G. Gentile
Penultimo
;
M.R. Roselli
2005-12

Abstract

Gli Autori segnalano un caso di mancato riconoscimento radiografico di neoplasia polmonare. Trattasi di uomo, di 54 anni, sottoposto a radiografia del torace che evidenziava un addensamento polmonare sinistro interpretato – erroneamente – come nodulo fibrotico. A distanza di dieci mesi il paziente eseguiva un’ulteriore radiografia del torace repertata positiva per processo neoplasico: nodulo, in sede sottocorticale sinistra, delle dimensioni di circa cm. 2,5x3. Sottoposto ad ulteriori accertamenti clinico-strumentali veniva documentata la presenza di adenocarcinoma polmonare sinistro, IV stadio (metastasi linfonodali locoregionali ed a distanza). Il paziente, trattato con chemioterapia palliativa, decedeva a distanza di circa 15 mesi per complicanze infettive (“Meningite purulenta da Listeria monocytogenes”). Sotto il profilo medico legale viene riconosciuta una colpa per omissione diagnostica da errata lettura radiografica, che ha condotto ad un ritardo diagnostico di dieci mesi responsabile del significativo peggioramento delle condizioni cliniche e quindi influito negativamente sulla sopravvivenza del soggetto.
neoplasia polmonare ; radiografia del torace ; ritardo diagnostico oncologico
Settore MED/43 - Medicina Legale
Gruppo Interdisciplinare di Studio sul Danno Iatrogeno
Il ritardo nella diagnosi di neoplasia polmonare da errata lettura radiografica: segnalazione di un caso / A. Lazzaro, A.S. Migliorini, A. Battistini, M.B. Casali, G. Gentile, M.R. Roselli. ((Intervento presentato al 2. convegno Giornate di studio del GISDI: “Il ritardo diagnostico in oncologia: confronto fra clinica e medicina legale” tenutosi a Napoli nel 2005.
Conference Object
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/228998
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact