Prendendo spunto dall’esame della sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo sul caso “Centro Europa 7”, il contributo sviluppa considerazioni critiche sul limitato ruolo che il principio del pluralismo dei media svolge nella giurisprudenza dei giudici europei, nonostante le enfatiche proclamazioni di principio e lo sforzo di precisarne significato ed implicazioni.

Il caso «Centro Europa 7» c. Italia: libertà di espressione e «qualità» della legislazione nella prospettiva della Corte europea / M. Cuniberti. - In: QUADERNI COSTITUZIONALI. - ISSN 0392-6664. - 2(2013), pp. 457-459. [10.1439/73786]

Il caso «Centro Europa 7» c. Italia: libertà di espressione e «qualità» della legislazione nella prospettiva della Corte europea

M. Cuniberti
Primo
2013

Abstract

Prendendo spunto dall’esame della sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo sul caso “Centro Europa 7”, il contributo sviluppa considerazioni critiche sul limitato ruolo che il principio del pluralismo dei media svolge nella giurisprudenza dei giudici europei, nonostante le enfatiche proclamazioni di principio e lo sforzo di precisarne significato ed implicazioni.
Pluralismo ; radiotelevisione ; corte europea dei diritti dell'uomo ; frequenze
Settore IUS/08 - Diritto Costituzionale
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
0392-6664-24348-24.pdf

accesso riservato

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 494.61 kB
Formato Adobe PDF
494.61 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/225419
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact