Ascesa e declino del connoisseur : l'élite del gusto, tra distinzione e ridicolo