Note sui romanzi galeghi di Eduardo Blanco-Amor