Le lipoproteine aterogene sono elementi chiave non solo nella formazione di lesioni aterosclerotiche ma anche nella modificazione di funzioni specifiche dell'endotelio vascolare. In questo studio si è valutato l'effetto di lipoproteine aterogene sulla liberazione dell'inibitore dell'attivatore del plasminogeno di tipo 1 (PAI-1) da parte di cellule endoteliali umane isolate dalla vena del funicolo ombelicale umano (HUVEC). Cellule endoteliali tra il secondo e il quarto passaggio sono state incubate per 14-18 ore in terreno senza siero con e senza LDL native ed LDL acelilate (LDL, acetil-LDL, 25-200 µg/ml). Le due classi lipoproteiche erano in grado di aumentare in modo concentrazione dipendente i livelli di PAI-1 nel medium condizionato, dosati con metodo immunoenzimatico. Esperimenti condotti trattando le cellule con cicloesimide e di immunoprecipitazione del medium condizionato di cellule premarcate con 35S-metionina indicano come l'effetto delle LDL native e acetilate sul rilascio di PAI-1 da parte delle cellule endoteliali fosse dovuto ad una "de novo" sintesi proteica. L'analisi di Northern, effettuata utilizzando una sonda a cDNA per il PAI-1 marcata con [32P]dCTP, ha mostrato come le LDL acetilate (200 µg/ml), ma non le LDL native, fossero in grado di aumentare l'espressione di RNA messaggero per il PAI-1 in modo concentrazione dipendente. Tali dati indicano come LDL e LDL acetilate siano in grado di stimolare con meccanismi differenti la sintesi di PAI-1 da parte dell'endotelio vascolare.

Lipoproteine aterogene e sintesi di PAI-1 da parte di cellule endoteliali / M. Camera, L. Mussoni, P. Maderna, L. Prati, L. Sironi, D. Baldassarre, S. Colli, F. Bernini, E. Tremoli. ((Intervento presentato al 12. convegno CONGRESSO NAZIONALE SOCIETÀ ITALIANA PER LO STUDIO DELL'EMOSTASI E TROMBOSI. (SISET) tenutosi a Parma nel 1992.

Lipoproteine aterogene e sintesi di PAI-1 da parte di cellule endoteliali

M. Camera
Primo
;
L. Mussoni
Secondo
;
L. Sironi;D. Baldassarre;S. Colli;E. Tremoli
Ultimo
1992

Abstract

Le lipoproteine aterogene sono elementi chiave non solo nella formazione di lesioni aterosclerotiche ma anche nella modificazione di funzioni specifiche dell'endotelio vascolare. In questo studio si è valutato l'effetto di lipoproteine aterogene sulla liberazione dell'inibitore dell'attivatore del plasminogeno di tipo 1 (PAI-1) da parte di cellule endoteliali umane isolate dalla vena del funicolo ombelicale umano (HUVEC). Cellule endoteliali tra il secondo e il quarto passaggio sono state incubate per 14-18 ore in terreno senza siero con e senza LDL native ed LDL acelilate (LDL, acetil-LDL, 25-200 µg/ml). Le due classi lipoproteiche erano in grado di aumentare in modo concentrazione dipendente i livelli di PAI-1 nel medium condizionato, dosati con metodo immunoenzimatico. Esperimenti condotti trattando le cellule con cicloesimide e di immunoprecipitazione del medium condizionato di cellule premarcate con 35S-metionina indicano come l'effetto delle LDL native e acetilate sul rilascio di PAI-1 da parte delle cellule endoteliali fosse dovuto ad una "de novo" sintesi proteica. L'analisi di Northern, effettuata utilizzando una sonda a cDNA per il PAI-1 marcata con [32P]dCTP, ha mostrato come le LDL acetilate (200 µg/ml), ma non le LDL native, fossero in grado di aumentare l'espressione di RNA messaggero per il PAI-1 in modo concentrazione dipendente. Tali dati indicano come LDL e LDL acetilate siano in grado di stimolare con meccanismi differenti la sintesi di PAI-1 da parte dell'endotelio vascolare.
Settore BIO/14 - Farmacologia
Lipoproteine aterogene e sintesi di PAI-1 da parte di cellule endoteliali / M. Camera, L. Mussoni, P. Maderna, L. Prati, L. Sironi, D. Baldassarre, S. Colli, F. Bernini, E. Tremoli. ((Intervento presentato al 12. convegno CONGRESSO NAZIONALE SOCIETÀ ITALIANA PER LO STUDIO DELL'EMOSTASI E TROMBOSI. (SISET) tenutosi a Parma nel 1992.
Conference Object
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/211897
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact