La deformazione grottesca dei corpi nell’opera di Friedrich Dürrenmatt