La nascita del romanzo a Cuba vede in Manzano uno dei suoi esponenti più caratteristici, sia per la singolarità della sua esistenza –è negro e schiavo- sia per l’eccezionalità dell’esercizio narrativo, che si traduce in modalità di affermazione di un controverso esser(ci) nel mondo. Manzano codifica la propria identità mediante la scrittura, dice l’essere meticcio attestandosi come abitante di un terzo spazio, a cavallo tra la cultura d’origine, aborrita e la cultura d’acquisizione, anelata. Di contro Montejo, tradotto da Barnet, rivendica la propria africanità riconoscendola come ritrovato spazio di affermazione di un’essenza del margine, differenziale spuria contesa ma al contempo respinta dal centro del potere. Le due Autobiografie serviranno come piattaforma per esplorare le differenti modalità di fondazione dell’essere nazionale, tanto più interessanti poiché decentrate e collocate nel territorio dell’Alterità.

Manzano e Montejo: due modi di raccontare l’essere cubano (e mestizo) / L. Scarabelli - In: Quaderni di Thule. Rivista italiana di studi americanistica / [a cura di] C. Avitabile ; T. Rossi. - Lecce : Argo, 2007. - ISBN 88-8234-38-5. - pp. 503-509 (( Intervento presentato al XXVIII. convegno Convegno Internazionale di Americanistica tenutosi a Perugia nel 2006.

Manzano e Montejo: due modi di raccontare l’essere cubano (e mestizo)

L. Scarabelli
Primo
2007

Abstract

La nascita del romanzo a Cuba vede in Manzano uno dei suoi esponenti più caratteristici, sia per la singolarità della sua esistenza –è negro e schiavo- sia per l’eccezionalità dell’esercizio narrativo, che si traduce in modalità di affermazione di un controverso esser(ci) nel mondo. Manzano codifica la propria identità mediante la scrittura, dice l’essere meticcio attestandosi come abitante di un terzo spazio, a cavallo tra la cultura d’origine, aborrita e la cultura d’acquisizione, anelata. Di contro Montejo, tradotto da Barnet, rivendica la propria africanità riconoscendola come ritrovato spazio di affermazione di un’essenza del margine, differenziale spuria contesa ma al contempo respinta dal centro del potere. Le due Autobiografie serviranno come piattaforma per esplorare le differenti modalità di fondazione dell’essere nazionale, tanto più interessanti poiché decentrate e collocate nel territorio dell’Alterità.
narrativa cubana ; autobiografia ; identità in conflitto
Settore L-LIN/06 - Lingua e Letterature Ispano-Americane
Centro Studi Americanistici Circolo Amerindiano
Book Part (author)
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/206992
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact