Evoluzione del chiodo endomidollare bloccato: considerazioni biologiche e tecniche