Sublime e "satire tra amici" nelle opere di Giuseppe Rovani