Su un caso di infezione congenita da Citomegalovirus