Nuove acquisizioni sull’aterosclerosi: la placca vulnerabile Marina Camera Dip. Scienze Farmacologiche, Università degli Studi di Milano e Centro Cardiologico Monzino IRCCS Milano. L'aterosclerosi è una patologia infiammatoria, degenerativa, a lenta progressione, caratterizzata dalla presenza di placche aterosclerotiche che possono andare incontro a rottura. L’evento trombotico conseguente alla rottura della placca è responsabile degli eventi cardiovascolari, quali angina instabile, infarto del miocardio e ictus cerebrale. Studi anatomo-patologici e clinici hanno ormai chiarito che il rischio di rottura è legato più alle caratteristiche istomorfologiche della placca che alle sue dimensioni e al grado di stenosi luminale che essa provoca. Placche instabili sono caratterizzate da un grosso core lipidico, un cappuccio fibroso sottile, un ricco infiltrato di cellule infiammatorie macrofagiche e scarse cellule muscolari lisce. Negli ultimi due decenni, particolare attenzione è stata rivolta al concetto di "placca vulnerabile" come strumento per migliorare la stratificazione del rischio cardiovascolare e per portare, potenzialmente, a nuove opzioni terapeutiche invasive e non per prevenire e curare la malattia cardiovascolare aterotrombotica. È inoltre ipotizzabile che nei prossimi anni le nuove tecniche di imaging ad alta risoluzione saranno in grado di individuare le caratteristiche fondamentali che definiscono una placca vulnerabile che rischia di rompersi. Per ogni placca aterosclerotica potrebbe quindi essere generato un sistema di valutazione finalizzato a valutare il rischio specifico di instabilità con lo scopo di identificare prospetticamente gli eventi coronarici acuti. Inoltre, l'associazione di specifiche informazioni morfologiche con marcatori sistemici di vulnerabilità potrebbe consentire, in un prossimo futuro, di prevedere il rischio reale di infarto miocardico acuto per ogni singolo paziente.

Nuove acquisizioni sull'aterosclerosi: placca vulnerabile : relazione su invito(2011 Mar).

Nuove acquisizioni sull'aterosclerosi: placca vulnerabile : relazione su invito

2011

Abstract

Nuove acquisizioni sull’aterosclerosi: la placca vulnerabile Marina Camera Dip. Scienze Farmacologiche, Università degli Studi di Milano e Centro Cardiologico Monzino IRCCS Milano. L'aterosclerosi è una patologia infiammatoria, degenerativa, a lenta progressione, caratterizzata dalla presenza di placche aterosclerotiche che possono andare incontro a rottura. L’evento trombotico conseguente alla rottura della placca è responsabile degli eventi cardiovascolari, quali angina instabile, infarto del miocardio e ictus cerebrale. Studi anatomo-patologici e clinici hanno ormai chiarito che il rischio di rottura è legato più alle caratteristiche istomorfologiche della placca che alle sue dimensioni e al grado di stenosi luminale che essa provoca. Placche instabili sono caratterizzate da un grosso core lipidico, un cappuccio fibroso sottile, un ricco infiltrato di cellule infiammatorie macrofagiche e scarse cellule muscolari lisce. Negli ultimi due decenni, particolare attenzione è stata rivolta al concetto di "placca vulnerabile" come strumento per migliorare la stratificazione del rischio cardiovascolare e per portare, potenzialmente, a nuove opzioni terapeutiche invasive e non per prevenire e curare la malattia cardiovascolare aterotrombotica. È inoltre ipotizzabile che nei prossimi anni le nuove tecniche di imaging ad alta risoluzione saranno in grado di individuare le caratteristiche fondamentali che definiscono una placca vulnerabile che rischia di rompersi. Per ogni placca aterosclerotica potrebbe quindi essere generato un sistema di valutazione finalizzato a valutare il rischio specifico di instabilità con lo scopo di identificare prospetticamente gli eventi coronarici acuti. Inoltre, l'associazione di specifiche informazioni morfologiche con marcatori sistemici di vulnerabilità potrebbe consentire, in un prossimo futuro, di prevedere il rischio reale di infarto miocardico acuto per ogni singolo paziente.
Activity
Nuove acquisizioni sull'aterosclerosi: placca vulnerabile : relazione su invito(2011 Mar).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Marina Camera Bertinoro.pdf

accesso aperto

Tipologia: Altro
Dimensione 1.23 MB
Formato Adobe PDF
1.23 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/198074
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact