Su un teorema di Chisini