Se è vero che una buona anamnesi garantisce il 50% della diagnosi, cosa fare per mantenerla all'altezza dei tempi?