La biologia molecolare viene applicata efficacemente nello screening di malattie genetiche multifattoriali o recessive degli animali da allevamento intensivo. Due esempi sono la sindrome PSE del suino e delle malattie da accumulo lisosomiale. L’identificazione degli animali portatori e la loro eliminazione dalla riproduzione permette una rapida eradicazione delle patologie. Nel campo delle malattie infettive la biologia molecolare fornisce strategie alternative per la diagnosi di zoonosi e patologie rilevanti per la sanità pubblica. Importante esempio riguarda la tubercolosi dove le tecniche di biologia molecolare attraverso la valutazione dell’RNA ribosomiale permettono l’identificazione del micobatterio e la presenza di infezione in animali asintomatici. Altro importante esempio riguarda lo studio delle ecenfalopatie spongiformi. Nel settore oncologico le tecniche di biologia molecolare hanno numerosissime applicazioni tra cui l’identificazione di mutazioni in oncogeni e oncosopressori.

Applicazioni diagnostiche e di ricerca della patologia molecolare veterinaria / M. Castagnaro, P. Roccabianca, N. Pozzato, V. Zappulli, C. Petterino, E. Bollo. ((Intervento presentato al 4. convegno IV Congresso Nazionale della Societa’ Italiana di Citologia tenutosi a Perugia, Italia nel 1999.

Applicazioni diagnostiche e di ricerca della patologia molecolare veterinaria

P. Roccabianca
Secondo
;
1999-11

Abstract

La biologia molecolare viene applicata efficacemente nello screening di malattie genetiche multifattoriali o recessive degli animali da allevamento intensivo. Due esempi sono la sindrome PSE del suino e delle malattie da accumulo lisosomiale. L’identificazione degli animali portatori e la loro eliminazione dalla riproduzione permette una rapida eradicazione delle patologie. Nel campo delle malattie infettive la biologia molecolare fornisce strategie alternative per la diagnosi di zoonosi e patologie rilevanti per la sanità pubblica. Importante esempio riguarda la tubercolosi dove le tecniche di biologia molecolare attraverso la valutazione dell’RNA ribosomiale permettono l’identificazione del micobatterio e la presenza di infezione in animali asintomatici. Altro importante esempio riguarda lo studio delle ecenfalopatie spongiformi. Nel settore oncologico le tecniche di biologia molecolare hanno numerosissime applicazioni tra cui l’identificazione di mutazioni in oncogeni e oncosopressori.
Settore VET/03 - Patologia Generale e Anatomia Patologica Veterinaria
Applicazioni diagnostiche e di ricerca della patologia molecolare veterinaria / M. Castagnaro, P. Roccabianca, N. Pozzato, V. Zappulli, C. Petterino, E. Bollo. ((Intervento presentato al 4. convegno IV Congresso Nazionale della Societa’ Italiana di Citologia tenutosi a Perugia, Italia nel 1999.
Conference Object
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/187983
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact